Ultimi giorni per lo spesometro:
ecco come e cosa comunicare entro il 6 aprile

Il 6 aprile 2018 scade il termine previsto per la presentazione, senza sanzioni, della comunicazione dei dati delle fatture del secondo semestre 2017, originariamente fissato al 28 febbraio 2018.

L’adempimento si applica, in via generale, a tutti i soggetti passivi IVA, salvo alcune eccezioni.

Per la mancata o l’errata trasmissione dei dati, verrà applicata una sanzione amministrativa di 2 euro per ciascuna fattura, con un limite massimo di 1.000 euro per ogni trimestre.

La sanzione è ridotta alla metà, entro il limite di 500 euro, se la trasmissione verrà effettuata entro 15 giorni successivi alla scadenza ordinaria o se sarà effettuata la trasmissione corretta dei dati.

È inoltre necessario comunicare anche la rettifica dei dati o l’annullamento dei dati precedentemente trasmessi. Per farlo bisogna correggere la comunicazione originaria, facendo riferimento al file che è stato trasmesso la prima volta.

La comunicazione è limitata solo ai seguenti dati:

  • partita IVA del Centro Medico
  • partita IVA o Codice Fiscale del paziente
  • data e numero della fattura
  • importo imponibile
  • aliquota IVA applicata
  • totale fattura
  • descrizione presente in fattura

Per semplificare le procedure Vettore.Medical ha generato un tracciato standard in formato XML per l’Agenzia delle Entrate per l’invio delle fatture emesse e ricevute secondo il modello definito dall’Agenzia delle Entrate, conforme anche al GDPR.

Preparazione del file

Per trasmettere la comunicazione Dati Fatture, occorre preparare un file XML che rispetti le specifiche tecniche e che, in particolare, contenga:

  • i dati identificativi del soggetto a cui si riferisce la comunicazione (per le fatture emesse come cedente/prestatore, per le fatture ricevute come cessionario/commettente)
  • i dati delle controparti e delle operazioni effettuate nel periodo di riferimento.

Questo file è possibile da oggi generarlo da Vettore.Medical. Una volta esportato l’XML è necessario inoltrare il documento al commercialista che si occuperà dell’invio.

Se invece hai una risorsa all’interno del Poliambulatorio che si occupa dell’invio ti ricordo che il file con la Comunicazione Dati Fatture, per essere valido, deve essere firmato digitalmente.

Per la firma si possono utilizzare due sistemi alternativi:

  • un certificato di firma qualificata rilasciato da una autorità di certificazione riconosciuta
  • il nuovo servizio di firma elettronica basata sui certificati rilasciati dall’Agenzia delle Entrate

Come inviare la comunicazione

Il file firmato elettronicamente può essere trasmesso telematicamente all’Agenzia delle Entrate, attraverso tre modalità:

  • l’utilizzo della funzione di trasmissione delle Comunicazioni Dati Fatture disponibile nell’interfaccia web Fatture e Corrispettivi (caricando il file XML)
  • l’utilizzo di uno dei canali di interazione con il Sistema di interscambio già accreditati per la fatturazione elettronica
  • l’accreditamento di un canale di interazione specifico per la trasmissione delle comunicazioni Iva e dei dati fattura.

Per maggiori dettagli con l’invio tramite Vettore.Medical l’assistenza è sempre disponibile!

E tu sei pronto per procedere con lo spesometro?

Elena
Vettore.Medical

Per maggiori dettagli: Spesometro 2018Agenzia delle Entrate

Download PDF
Comments are closed.