Struttura Medica Privata Accreditata? 
Ecco come gestire l’Integrazione con il Servizio Sanitario Nazionale dall’agenda alla refertazione!

Che cosa si intende per Struttura Sanitaria Accreditata? È un Centro Medico privato che ha stipulato una convenzione con il Sistema Sanitario Nazionale e dunque fornisce prestazioni sanitarie richiedendo al cittadino il solo pagamento del ticket.

Attualmente il ticket deve essere corrisposto per:

  • Prestazioni specialistiche (visite, esami strumentali e analisi di laboratorio)
  • Prestazioni di pronto soccorso
  • Cure termali
  • Prestazioni farmaceutiche (solo nelle Regione dove è stato attivato).

“In materia sanitaria, l’accreditamento si sostanzia in uno strumento finalizzato a garantire livelli essenziali e uniformi di assistenza sanitaria e sociosanitaria, da parte delle singole Regioni, tramite l’individuazione tra le strutture private, già autorizzate dall’Autorità sanitaria territorialmente competente, di quelle idonee a erogare, in aggiunta alle strutture pubbliche, le prestazioni sanitarie per conto del Servizio Sanitario Nazionale, così come articolato su base nazionale, regionale e locale. L’idoneità della struttura che chiede l’accreditamento è accertata in relazione al soddisfacimento di una serie di parametri, predeterminati dall’Autorità regionale territorialmente competente, e volti ad assicurare la qualificazione della struttura, la rispondenza delle prestazioni rese agli indirizzi regionali di politica sanitaria e l’efficacia e appropriatezza dei risultati raggiunti.” 

Il Sole 24 Ore

In soldoni se la struttura privata è riconosciuta dal SSN, il cittadino può usufruire di prestazioni ambulatoriali o di diagnostica e chirurgia pagando solo il relativo ticket. Una volta effettuata la visita, il SSN procede con il rimborso alla struttura sanitaria, in modo trasparente per il cittadino.

Dunque in altre parole Struttura Privata accreditata, significa che è equiparata ad un centro pubblico, ossia quando vengono fatte analisi si sostiene solo il costo del ticket come in una struttura pubblica, con la ricetta del medico di base, mentre invece in una clinica privata si paga l’intera somma della visita.

Chi dispone di un software gestionale sanitario può procedere con l’integrazione al SSN la struttura dovrà dare disponibilità per gli appuntamenti nella propria agenda medica, una volta effettuato questo passaggio il poliambulatorio potrà ricevere le prenotazioni e il SSN riempie il calendario.

Al centro medico resterà solo il compito di organizzare e gestire la visita con l’aggiunta di richiedere un eventuale rimborso, mandando la lista delle visite alla Regione, l’ente che si occupa di effettuare il pagamento.

In base alla regione di appartenenza le integrazioni con il gestionale sono differenti, in certe località gli appuntamenti vengono scaricati direttamente nel gestionale in altre invece è una procedura manuale così come la rendicontazione.

Con le prescrizioni a carico del Servizio Sanitario Nazionale è possibile infine implementare la ricetta dematerializzata generata dal medico prescrittore, che a prescrizione avvenuta, rilascia all’assistito il promemoria della ricetta digitale con scritto di Numero Ricetta Elettronica e codice di autenticazione dell’avvenuta transazione.

La struttura che eroga i servizi sanitari, sulla base delle informazioni di cui al promemoria, preleva i dati della relativa prestazione da proporre all’assistito.

Attraverso l’interrogazione del Numero Ricetta Elettronica della prescrizione e del codice fiscale dell’assistito visualizza i dati della ricetta dematerializzata inserita dal medico, comprensivi dell’indicazione dell’eventuale esenzione dalla spesa e comunica al paziente se può procedere con l’iter sanitario.

Con un software gestionale integrato con il SSN è possibile anche gestire il flusso di dati per l’invio della documentazione ai fini della compilazione del 730 precompilato. La spedizione di questi dati è necessaria all’Agenzia delle Entrate per predisporre la dichiarazione dei redditi precompilata.

Con Vettore.Medical è possibile gestire la procedura all’interno del gestionale dalla prenotazione delle visite sull’agenda medica, alla refertazione, all’invio dei documenti. In base a dove si trova il centro, Vettore.Medical è in grado di adattarsi alle direttive regionali adeguandosi alle regole. Infine il software permette di creare con un semplice click il flusso di rendicontazione per agevolare tutti i processi.

Elena Rizzoli
Vettore Rinascimento

Fonti: Sistema TS

Download PDF
Comments are closed.