Tutto cambierà, sei pronto a sfruttare l’occasione cavalcando il cambiamento
o lo subirai come molti altri, senza comprendere il vantaggio che puoi fare tuo?

Informatizzazione, questa parola ti rimbomba nelle orecchie ormai da mesi, forse anni, ma un concetto che si sta allargando sempre di più e sta intaccando tutte le professioni, anche la Sanità.

È la digitalizzazione il motore del cambiamento, che ha rivoluzionato il modo di lavorare e di gestire le organizzazioni.

Funzioni, che prima richiedevano l’intervento umano, oggi si possono facilmente eseguire con un click nella schermata di un software gestionale con l’automatizzazione di molti processi aziendali.

La fatturazione elettronica è l’esempio più dirompente, che da gennaio 2019 entrerà in funzione ufficialmente.

La fattura elettronica non è altro che il documento fiscale tradizionale riprodotto in formato digitale, al cui interno sono contenute le stesse informazioni della fattura cartacea.

La procedura necessita di uno strumento di archiviazione e conservazione di tutta la documentazione emessa e ricevuta, che viene trasmessa attraverso il Sistema di Interscambio.

Questo sistema viene chiamato in gergo HUB non è altro che un contenitore, una cassetta, un archivio delle fatture sia emesse che ricevute.

Per accedere a questo aggregatore bisogna collegarsi a un indirizzo web dove è possibile visionare tutte le tue fatture e scaricarne una copia.

L’invio telematico di solito lo fanno le software house dei commercialisti oppure il suo software gestionale che si integra direttamente con aziende che offrono questo tipo di servizio.

Le caratteristiche della fattura elettronica:

  • La fattura elettronica ha un contenuto rappresentato in un file xml, l’unico formato accettato
  • L’autenticità dell’origine e l’integrità del contenuto sono garantite dall’apposizione di una firma elettronica qualificata di chi emette o invia la fattura
  • La corretta trasmissione della fattura avviene attraverso un codice identificativo dell’ufficio destinatario del documento

In tutto il suo ciclo la fatturazione elettronica coinvolge diversi attori:

  • struttura sanitaria
  • soggetto intermediario opzionale (commercialista)
  • Sistema di Interscambio nazionale (HUB)
  • Pubblica Amministrazione (Sogei)

Il processo di digitalizzazione dei documenti fiscali, con Vettore.Medical è ancora più semplice:

  1. Emissione del documento dal gestionale
  2. Invio del documento con l’HUB che si occuperà poi dell’invio alla SOGEI

I vantaggi di utilizzare Vettore.Medical per la fatturazione elettronica:

– l’invio può essere fatto automaticamente senza dover generare il file manualmente ed inviarlo giornalmente al commercialista (la fattura elettronica va inviata entro 48 ore dall’emissione)

– abbattimento dei costi di conservazione, che si intendono per fattura inviata e ricevuta (le fatture elettroniche devono essere conservate in modo sostitutivo per 10 anni)

– nessuna perdita di dati, è tutto all’interno del servizio che si occupa di conservare le fatture per 10 anni

– consultazione delle fatture passive prima di inviarle al commercialista, in modo tale da verificarle prima di metterle a bilancio.

– possibilità di avere il controllo di gestione con verifica del dato

 

Elena Rizzoli
Vettore.Medical

Sito ufficiale: Fattura PA https://fatturaelettronica.infocamere.it/fpmi/service

P.S. La fatturazione elettronica è alle porte, e tu sei pronto? Con Vettore.Medical potrai avere i tuoi documenti fiscali autenticati, certificati, conservati…cosa stai aspettando?

Download PDF
Comments are closed.