730 precompilato c’è più tempo per l’invio al sistema TS,

la scadenza slitta all’8 febbraio

L’Agenzia delle Entrate il 31 gennaio ha stabilito che i soggetti tenuti alla trasmissione delle Spese Sanitarie effettuate nel 2017, possono inviare i dati al Sistema Tessera Sanitari fino all’8 febbraio 2018.

Tale proroga è stata fissata per andare incontro alle esigenze dei Centri Medici e Poliambulatori, in considerazione della notevole incidenza della detrazione per spese sanitarie nella predisposizione del 730 precompilato.

“Con il provvedimento n. 26296 del 31 gennaio 2018, l’Agenzia delle Entrate ha disposto la proroga di 8 giorni del termine per procedere con l’invio, al Sistema Tessera Sanitaria, dei dati relativi alle spese sanitarie sostenute e ai rimborsi effettuati nel corso del 2017. L’invio va pertanto effettuato entro l’8 febbraio 2018. La proroga è riferita alla trasmissione di tutte le spese sanitarie sostenute nel 2017, da parte di tutti i soggetti tenuti a tale obbligo.”

IPSOA

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze si esprime con il seguente comunicato stampa

ENTRO 8 FEBBRAIO INVIO DATI SPESE SANITARIE

I soggetti tenuti alla trasmissione delle spese sanitarie avranno più tempo per inviare i dati relativi al 2017. In particolare, gli operatori, rispetto alla scadenza prevista del 31 gennaio, avranno 8 giorni in più per l’invio al Sistema Tessera Sanitaria dei dati relativi alle spese sanitarie e ai rimborsi effettuati nel 2017.
L’estensione del termine va incontro alle esigenze rappresentate dalle categorie tenute alla trasmissione dei dati, anche in considerazione della notevole incidenza della detrazione per spese sanitarie nella predisposizione del 730 precompilato. La proroga del termine si intende riferita alla trasmissione di tutte le spese sanitarie sostenute nel 2017, da parte di tutti i soggetti tenuti a tale obbligo.
Cambiano i tempi per l’opposizione all’utilizzo dei dati – In osservanza del sistema di tutela della privacy approvato, è fissato all’8 marzo 2018 il termine entro il quale i contribuenti potranno comunicare all’Agenzia delle Entrate il proprio rifiuto all’utilizzo delle spese mediche sostenute nell’anno 2017 per l’elaborazione del 730 precompilato.
Coloro che vorranno esercitare la facoltà di opposizione potranno quindi trasmettere il modello direttamente all’Agenzia fino all’8 febbraio 2018 oppure accedere dal 9 febbraio all’8 marzo 2018 direttamente all’area autenticata del sito web del Sistema Tessera Sanitaria (www.sistemats.it).
Resta fermo il termine del 28 febbraio 2018 per l’invio al Sistema Tessera Sanitaria, da parte dei veterinari iscritti agli albi professionali, dei dati delle spese veterinarie sostenute dai cittadini nel 2017.

Roma, 31 gennaio 2018

Scarica qui il comunicato stampa!

Se vuoi ricevere maggiori informazioni sull’invio del 730 scarica la guida di Vettore.Medical:

 

 

Ti ricordo che, per i Poliambulatori e i Centri Medici che adottano Vettore.Medical, è possibile inviare i dati al Sistema Tessera Sanitaria direttamente dal software, senza spese aggiuntive.

Ne abbiamo parlato in diversi articoli, approfondici l’argomento con Vettore.Medical:

Non esitare contattataci le tue spese sanitarie devono essere inviate entro l’8 febbraio, Vettore.Medical può essere il tuo alleato per un Poliambulatorio di successo 😉

Elena
Vettore.Medical

Download PDF
Comments are closed.